Teatro del Maggio Musicale Fiorentino

Il Maggio dei Ragazzi 2020/2021

LA PRINCIPESSA DI GELO

dall’opera Turandot di Giacomo Puccini

Lunedì 6 aprile 2020 ore 20.00 (RINVIATO, dpcm 4 marzo)
Martedì 7 aprile 2020 ore 20.00 (RINVIATO, dpcm 4 marzo)
Mercoledì 8 aprile 2020 0re 20.00 (RINVIATO, dpcm 4 marzo)

Mercoledì 12 maggio 2021 ore 20.00
Giovedì 13 maggio 2021 ore 20.00

S’informa il gentile pubblico che ha acquistato il biglietto per lo spettacolo La principessa di gelo, inizialmente previsto per il 6, 7 e 8 aprile 2020, che riceverà informazioni sulla conversione del titolo d’acquisto in voucher entro la fine di ottobre (in aggiornamento).

Per informazioni  è possibile contattattare il Servizio Cortesia (055.2001278 – serviziocortesia@maggiofiorentino.com) o rivolgersi alla Biglietteria del Teatro del Maggio, Piazza Vittorio Gui 1, Firenze (martedì-venerdì: 10-13/15-18, sabato:10-13).>

DATE RISERVATE ALLE SCUOLE

Lunedì 6 aprile 2020 ore 10.00 (RINVIATO, dpcm 4 marzo)
Martedì 7 aprile 2020 ore 10.00 (RINVIATO, dpcm 4 marzo)
Mercoledì 8 aprile 2020 0re 10.00 (RINVIATO, dpcm 4 marzo)

Giovedì 13 maggio 2021 ore 10.30
Venerdì 14 maggio 2021 ore 10.30

La storia della Principessa Turandot è molto antica, risale a tanto tempo fa eppure è viva, reale…. Perché? Perché ogni opera nasconde dentro di sé tanti significati, simboli, passioni e, come nelle fiabe, questi diventano veri ogni volta che l’opera viene rappresentata, per ognuno diversi, ma sempre nuovi ad ogni nuova stagione…Un principe sconosciuto, una principessa bellissima e di ghiaccio, una giovane schiava, tre ministri dell’imperatore cialtroni e impudenti.
L’ultima opera del grande Giacomo Puccini si svolge infatti all’interno di una Cina misteriosa e affascinante che si svela attraverso le note come un nastro di seta cangiante che mostri le molteplici facce dell’amore: la passione irrefrenabile di Calaf e la lucida ferocia della principessa, il tenero sentimento di Liù e la costante attrazione per i vincitori del popolo di Pechino, pronto a cambiare idea al minimo mutare degli eventi. E poi i saggi ammonimenti dei ministri, confusi da una falsa bontà bagnata di ironia a fare da contraltare ad un boia malvagio e sordo davanti a qualunque richiesta di grazia.
Una fiaba, ma anche una delle opere più famose del mondo in scena al Teatro del Maggio e sul palcoscenico attori, cantanti danzatori e i ragazzi del progetto All’Opera…Le scuole al Maggio. Un’altra grande sfida per Venti Lucenti che da quasi 15 anni conduce questo progetto divenuto ormai per le scuole e il pubblico cittadino un evento atteso e entusiasmante unico in Europa.


Uno spettacolo di Venti Lucenti con protagonisti i 900 ragazzi del Progetto All’Opera… Le scuole al Maggio!

Nuova produzione Fondazione Maggio Musicale Fiorentino in collaborazione con Venti Lucenti
Commissione della Fondazione Teatro del Maggio Musicale Fiorentino
Nuovo allestimento del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino in coproduzione con Venti Lucenti e in collaborazione con l’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino
Un progetto dell’Assessorato all’Educazione del Comune di Firenze
Con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze

Prima rappresentazione assoluta
_

Regia e scrittura scenica Manu Lalli
Riduzione per piccola orchestra Enrico Minaglia
Maestro concertatore e direttore Giuseppe La Malfa

Orchestra V. Galilei

Assistente alla regia Chiara Casalbuoni
Coro Voci Bianche del Progetto All’Opera diretto da Andrea Sardi

Scene Daniele Leone
Costumi Cecilia Russo

X